Salvatore Liistro

 

BIOGRAFIA

Salvatore Liistro è nato a Siracusa da una famiglia di origine greca.
Trasferitosi a Torino, inizia giovanissimo la propria formazione artistica nelle botteghe di restauro del capoluogo piemontese, esperienza fondamentale per la conoscenza della scultura antica e, in modo particolare, delle Madonne lignee del ‘400.
Successivamente matura la sua preparazione come Formatore Artistico per importanti
scultori, intraprendendo, in parallelo, l’attività di restauratore, collezionista e antiquario. All’attività di scultore approda seguendo inizialmente una linea di continuità con la figura classica: periodo che lo vede studiare con attenzione i maestri antichi e moderni alla ricerca di connessioni tra l’eredità del passato e le possibilità contemporanee.
Instancabile sperimentatore di materiali e tecnologie, trova posto sul versante ell’esplorazione di nuove possibilità espressive anche il mondo della fabbrica, spazio capace di trasformarsi in cantiere per la pratica dell’arte tout court. In questa visione totalmente aperta ha sviluppato più recentemente uno stile personale dove la forma di bocche coloratissime vicine alla POP ART, scelte come simbolo di comunicazione, si coniuga ad una precisa poetica legata all’ambiente e alla possibilità di una fruizione aperta dell’arte.
Nel 2017 è stato invitato dalla Città di Torino ad esporre presso il Palazzo Comunale in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente.
Sempre nel 2017, ha presentato in anteprima una serie di opere sperimentali nell’ambito della mostra “Spirito d’Artista”. “Il Mondo visto con altri occhi, promossa e organizzata dall’Accademia Pictor nello storico Palazzo Bellia di Torino. Ha inoltre realizzato la performance “Baci Reali” in occasione del vernissage di D’Apres. Omaggio a Andy Warhol e al mito della Pop Art, un progetto espositivo organizzato dall’Accademia Pictor all’interno dell’evento Libreria promosso dalla Città di Venaria Reale (Torino).
Nel 2017 nell’ambito della manifestazione di Paratissima ha fatto una personale dal titolo
“MILLENOVECENTOSETTANTADUE”.
Nel 2018 ha partecipato con opere dedicate al riciclo alla mostra “Cambiano come Montmartre”.
Sempre nel 2018 nell’ambito della manifestazione di Paratissima ha fatto una personale dal titolo “ #UNBACIOSALVERAILMONDO”.