ABSTRACT 2.0 – CALL FOR ARTISTS

Independent Artists

seleziona artisti per una collettiva dal titolo

| ABSTRACT 2.0 |

che si terrà dal 15 Ottobre al 5 Novembre 20221

presso gli spazi espositivi di Villa Brentano (1°piano)

via Magenta, 25 – Busto Garolfo (MI)

OBIETTIVI:

L’intento è di promuovere artisti emergenti sulla base di una proposta tematica legata alle opere del Museo Dario Mellone e creare un gruppo di lavoro omogeneo che si affianchi alla ricerca del Maestro Mellone. L’intento dell’esposizione è inoltre creare una scuderia d’artisti con i quali proseguire una proficua collaborazione e proposte d’arte al pubblico interessato.
I tre partecipanti ritenuti più meritevoli, giudicati sulla qualità delle opere, verranno segnalati alla Fondazione Mellone e almeno un’opera tra le selezionate verrà acquistata andando ad integrare la Collezione del Museo.
Inoltre il Direttivo di Independent Artists selezionerà un artista al quale verrà offerta l’iscrizione gratuita per un anno che comprende tutti i benefit e le iniziative proposte dall’Associazione.
In collaborazione con la Fondazione Dario Mellone verrà pubblicato un catalogo delle opere partecipanti alla collettiva.

SPECIFICHE:

La tecnica, i materiali e le dimensioni delle opere sono libere. Verranno selezionati gli artisti che meglio rappresenteranno il tema a giudizio del Comitato Scientifico incaricato dalla Galleria (vedi Nota Curatoriale). Vernissage opere selezionate: Sabato 15 Ottobre alle ore 17:30 presso Villa Brentano, sede di Independent Artists.

REQUISITI OPERE:

Per ogni opera proposta si dovrà allegare una fotografia così rinominata:

Cognome Nome_Titolo opera_Tecnica_Misure (altezza x base)_Anno

È richiesta una breve biografia dell’artista (max 15 righe) e almeno due immagini per quanto riguarda la presentazione di sculture e installazioni da parte degli artisti. Il materiale richiesto dovrà essere inviato all’indirizzo segreteria@independentartists.eu entro i due turni di selezione con le seguenti date:

1° turno di selezione: 30 Luglio 2022 | Chiusura selezioni: 10 Settembre 2022.

La partecipazione alle selezioni è gratuita. Nel caso di selezione è richiesto un contributo di 90 Euro per la copertura dei costi organizzativi a carico dell’Associazione. Sono a carico dell’Artista l’imballaggio e la spedizione delle opere in andata e ritorno. L’Artista, titolare delle opere, provvederà a munirsi di idonea copertura assicurativa e manleva pertanto Independent Artists da qualsiasi onere per danno o furto. Gli Artisti che verranno ritenuti meritevoli verranno segnalati alla Fondazione Dario Mellone per collaborazioni con il vicino Museo dell’Artista presso Villa Rescalli Villoresi.

COMITATO DI SELEZIONE:
Dott. Valerio Villoresi – Presidente della Fondazione Dario Mellone
Dott. Manuel Zoia – Presidente Independent Artists, Art Project Manager
Dott.ssa Martina Buttiglieri – Vicepresidente Independent Artists, Storica dell’Arte e Assistente Curatore

CONTATTI:

Per informazioni ed iscrizioni:
Dott.ssa Martina Buttiglieri
Email: segreteria@independentartists.eu

Info Mob: +39 3491882265

1 l’Organizzazione si riserva il diritto di modificare/prorogare data e luogo di svolgimento dell’esposizione data la situazione attuale dovuta al Covid-19


 

NOTA CURATORIALE – “ABSTRACT 2.0” EXHIBITION

L’astrattismo nasce nel 1910, quando il pittore russo Vasilij Kandinskij dipinge un acquerello, considerato la prima opera astratta della storia dell’arte. L’opera, senza titolo, appare come una serie di macchie di colore che esprimono la generica sensazione di leggerezza e movimento. Da questo momento, l’astrattismo diventa per molti artisti il mezzo per liberare la propria fantasia, senza i vincoli e le convenzioni che fino ad allora le regole nella pratica artistica imponevano. Dopo la sua nascita ecco che si impone come una delle più importanti correnti artistiche del Novecento. Per la prima volta una corrente dichiara apertamente che l’arte non deve imitare la realtà.

La nascita di questo movimento tuttavia fu la diretta conseguenza di un percorso iniziato molto tempo prima e in cui progressivamente nell’immagine scompaiono i riferimenti alla realtà. In sostanza un’opera astrattacerca e trova forme ed immagini del tutto nuove e diverse da quelle reali per esprimere il sentimento interiore dell’artista. Il percorso che ha portato all’astrattismo ha origine nel simbolismo, quale evocazione di suoni, sensazioni ed emozioni, senza tuttavia rappresentare la realtà per ciò che si presenta. Le opere successive semplificano sempre di più l’immagine, fin quasi a renderla irriconoscibile e affidando ai singoli colori e forme i significati ormai divenuti illeggibili senza una spiegazione.

Anche il Maestro Dario Mellone, nel corso della sua molteplice produzione artistica, ha affrontato il tema dell’astrazione. Nella serie dei “Movimenti” il Maestro si avvicina a risultati che ricordano l’opera di Emilio Vedova, durante il periodo dell’arte informale.

Nelle serie degli “Astratto gestuali” di Mellone, che riproducono Teste e figure, dell’Uomo resta ben poco. Tuttavia il vigore della pennellata non cancella la sembianza, anzi, in qualche modo l’accentua e la enfatizza. L’esperienza della figurazione protratta fino agli estremi confini dell’oggettività lascia il posto ad un nuovo ed inedito stato di ebbrezza, nel quale il gesto acquista un’autonomia totale e una forza effusiva.

In filosofia l’astrazione è un metodo che utilizza la logica per ottenere concetti universali. In questo modo dalla conoscenza sensibile si ricavano idee universalmente condivise di oggetti particolari, separandoli da ogni loro caratteristica spazio-temporale.

Numerosi sono gli artisti che si sono espressi tramite questo linguaggio: da Paul Klee a Lucio Fontana, da Georgia O’keeffe a Piet Mondrian. Per arrivare a Jackson Pollock, Yayoi Kusama, Gerhard Richter…Da ogni punto di vista artistico, da ogni nuova prospettiva con cui si immerge vengono aperti nuovi mondi allo spettatore.

Ed è con questo spirito che intendiamo indagare il tema proposto, proponendo nuovi sguardi tramite un linguaggio simbolico; capace di aprire la mente ad ogni tipo di orizzonte immaginabile e inimmaginabile… Un metodo artistico capace di scardinare le logiche comuni per esprimere concetti universali, così da mettere in comunicazione mondi diversi, individui pensanti e universi paralleli.

M.Z.

SCARICA IL BANDO

SCARICA LA NOTA CURATORIALE

Posted in Eventi.